Azienda Marta Valpiani

Marta Valpiani – Emilia Romagna

Io sono Elisa, una vignaiola artigiana e indipendente nella terra del Romagna Sangiovese. Produco vino assieme a mia madre Marta, e a mio fratello Massimo, a Castrocaro Terme. L’azienda agricola nasce sulla collina di Bagnolo a Castrocaro Terme, su 34 ettari di proprietà, tutti a conduzione biologica oltre che biodinamica. I terreni sono dislocati tra i 250 e i 300 metri s.l.m.

Ci piace dire di noi che siamo prima di tutto agricoltori e poi vignaioli e che coltiviamo la biodiversità; in misura paritaria abbiamo vigna e prati coltivati a foraggi e a cereali, poi boschi e olivi centenari.

Produrre vino, qui alla Marta Valpiani, significa soprattutto perseverare: vi è, infatti, una costante volontà di raggiungere la miglior qualità possibile, senza espedienti, lavorando sodo.

La raccolta in vendemmia è esclusivamente manuale, così facendo la selezione viene fatta direttamente in vigneto dai vendemmiatori; i grappoli vengono poi posti in piccoli bins da 5 quintali riempiti per metà che velocemente arrivano in cantina. 

La nostra cantina è stata costruita nel 2004. È piccola, semplice e funzionale. Ricavata nel rispetto della collina, due terzi dell’edificio sono sotterranei e questo garantisce basse temperature e umidità costanti tutto l’anno.

Per nostra scelta, la tecnologia di cantina è limitatissima. Le fermentazioni avvengono in piccoli tini da sei quintali, in vasche di cemento o in tini tronco conici di legno, senza il controllo delle temperature, per far sì che l’andamento delle fermentazioni sia tanto spontaneo quanto naturale.

Marta Valpiani è questo: semplicità e tradizione, rispetto dell’annata e del vitigno. Per noi fare vino non è una semplice questione di tecniche o di metodo, per noi fare vino è vivere in intima associazione con le nostre vigne, è ascolto e comprensione, una dualità individuo/natura, in cui cerchiamo di accompagnare il vino in maniera responsabile, senza forzature, restando discreti ma sempre presenti.

La nostra idea di vino parla di spensieratezza e di eleganza: vogliamo che i nostri vini raccontino di terra, di aria e di vita in piena libertà.

Elisa Mazzavillani

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento