aprire bottiglia di vino

Come aprire una bottiglia di vino, in 8 punti

Winelover, sommelier e assaggiatori di professione, aspiranti enosnob, stimati maestri del vino, appassionati. Si parte tutti dall’apertura della bottiglia.

Ecco come fare, nel modo corretto, senza scene teatrali né lotte corpo a corpo.

1. Procurati un cavatappi con coltellino, spirale e leva (se a doppia leva è ancora più semplice) e pulisci la bottiglia, soprattutto se l’hai presa dalla cantina degli antenati.

2. Estrai il coltellino e incidi il collo della bottiglia, appena sotto la corona. Questa prima incisione deve correre in orizzontale, tutto attorno alla capsula (a volte sono necessari due giri); la seconda incisione va fatta in altezza (dal precedente taglio fino in alto). In questo modo, potrai rimuovere facilmente la parte superiore della capsula e richiudere il coltellino.

Tutto questo senza shakerare la bottiglia.

3. Un sommelier a questo punto pulisce il tappo con il tovagliolo. Meglio ricordarlo: è da fare soprattutto se sono evidenti polvere o muffe.

4. Estrai la spirale (il verme…) e puntala bene al centro del tappo, tenendola in verticale e iniziando a girare in senso orario fino a quando resta fuori solo un giro (attenzione a non andare fino in fondo, forando il tappo dalla parte opposta: potrebbero cadere impurità nel vino).

5. Appoggia la leva più corta del cavatappi sulla bocca della bottiglia e fai pressione in modo che il tappo inizi a sollevarsi. A fine corsa, passa alla leva più lunga (studi dimostrano alte probabilità di successo anche se la leva fosse unica).

Se il tappo non cede, affonda di più la spirale.

6. Ora non resta che tirare e il tappo uscirà facilmente. Ma attenzione alla troppa enfasi, il classico rumore va evitato perché considerato inelegante. E non dimenticare il tappo nella spirale, intralcerebbe le successive libagioni.

7. Un professionista a questo punto annusa il tappo, per rilevare eventuali difetti (compreso il classico odore di sughero). Darci almeno un’occhiata non è mai sbagliato.

8. Assaggiane un sorso, per verificare che tutto sia a posto, e servi gli altri.

Et voilà, a questo punto la bottiglia è pronta per raccontare le sue storie…

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento