Maixei, viticoltori del ponente ligure

Maixei

È semplice, la storia della nostra cantina. È la storia di una cooperativa che nasce nel 1978 per riunire i produttori di vino Rossese di Dolceacqua sparsi sul territorio ma anche di altri prodotti dell’agricoltura, perché in questa parte occidentale della Liguria gli agricoltori lavorano terreni minimi, piccoli fazzoletti di terra strappati alle colline.

Dopo lo scandalo del vino al metanolo, alla metà degli anni Ottanta, i piccoli produttori iniziarono ad avere grandi difficoltà a vendere il proprio vino e la cooperativa inizia un’azione di sostegno ai piccoli produttori creando una vera e propria rete commerciale su cui poter contare.

Al boom del vino abbiamo risposto accettando la sfida della qualità, creando nel 2007 il marchio Maixei, che deriva il nome dal termine dialettale usato per indicare i muretti a secco, tipici del territorio ligure. Da allora abbiamo cambiato registro, passando dal riunire un gruppo di persone per le quali il vino era sostanzialmente un hobby a creare vino con standard qualitativi esigenti. Questo processo è stato favorito dall’aiuto di grandi enologi.

Con la qualità, sono cresciuti per Maixei anche i riconoscimenti…

Oggi il Rossese di Dolceacqua è un vino di tendenza ma solo 6 o 7 anni fa non era per niente così: negli anni passati, tanti produttori erano in difficoltà e la cooperativa ha svolto soprattutto un ruolo sociale, di conservazione di un territorio fragile, aiutandoli a mantenere in vita le vigne.

Insieme alla qualità dei nostri vini, è l’aspetto di cui oggi siamo più orgogliosi.

Maixei, viticoltori del ponente ligure