Benedetto, Anna, Benedetto, Alessandro di Camporeale

Benedetto, Anna, Benedetto, Alessandro di Caporeale.png

Alessandro di Camporeale è un’azienda a conduzione familiare: siamo noi tre cugini (Anna, Benedetto e Benedetto Alessandro, la quarta generazione di famiglia) a occuparci dell’azienda.

Da quasi un secolo la nostra famiglia è impegnata nella coltivazione dei propri vigneti e oggi siamo noi a prenderci cura delle vigne, portando avanti un progetto incentrato sulla qualità del prodotto e sul metodo di coltivazione biologico. Vinifichiamo esclusivamente le uve della nostra tenuta per produrre vini di qualità che esprimano al meglio l’anima del territorio, puntando alla valorizzazione delle varietà che meglio si sono adattate qui a Camporeale.

Benedetto, Anna, Benedetto

In Sicilia, si sa, si incontrano i territori e i paesaggi più sorprendenti: da spiagge struggenti alla neve dell’Etna, passando per zone quasi desertiche e altre di lussureggiante vegetazione. L’incontro della Sicilia con la vite è avvenuto millenni fa e ha portato a una ricchezza di espressioni unica.

Nell’entroterra di Palermo, a Camporeale, troviamo i vigneti della famiglia Alessandro, che cura queste colline dai primi del ‘900 e che dagli anni 2000 dà vita a una cantina propria.

L’ultima generazione di Alessandro ha raccolto l’eredità di famiglia: protagonisti sono i cugini Benedetto, Anna e Benedetto. Affiancando i padri, la quarta generazione dà una scossa alla produzione puntando su varietà locali e la tipizzazione del syrah in queste valli, riuscendo a evidenziare quanto questa varietà internazionale abbia beneficiato dall’incontro con la Sicilia soprattutto dove l’altitudine (siamo oltre i 400 metri) consente di preservarne freschezza e agilità.

Ma non si sono certo dimenticati di nero d’Avola e vitigni storici siciliani, che in queste condizioni esprimono un carattere genuino e intrigante, lontano dagli stereotipi dei vini della regione.

I tre cugini sono giovani, pieni di energia e puntano tutto sulla qualità, per esprimere al massimo l’anima del territorio di cui si prendono cura.

Dell’azienda Alessandro di Camporeale abbiamo selezionato i seguenti vini, e abbiamo chiesto a Benedetto, Anna e Benedetto di raccontarceli:

Kaid Syrah

Prima tra tutte le uve di syrah, con cui oggi produciamo un vino di grande struttura ed eleganza, con uno strordinario potenziale di invecchiamento: il Kaid. Tutto ebbe inizio quando abbiamo impiantato, a fine anni ’80, un filare di syrah in mezzo ad altre varietà: una sperimentazione che si rivelò un successo.

Sin dalle prime nostre vinificazioni degli inizi degli anni 2000 si è subito evidenziata la grande potenzialità di questa uva, che oggi è considerata la varietà internazionale più “siciliana” che ci sia e che nelle campagne di Camporeale ha trovato il suo territorio di assoluta elezione.

Donnatà Nero d’Avola

L’altra varietà a bacca rossa che coltiviamo è il nero d’Avola, il vitigno più significativo della tradizione siciliana, da cui nasce il nostro Donnatà, un vino dalla spiccata personalità che si distingue per la sua sorprendente gradevolezza di beva.

È infatti su colline poste tra i 350 e i 450 metri sul livello del mare che crescono i nostri vigneti di nero d’Avola. Grazie al clima collinare più fresco e alle notevoli escursioni termiche tra il giorno e la notte riusciamo a produrre un vino equilibrato, fresco e piacevolmente fruttato con note fragranti di frutta rossa.