Luigi Veronelli

Luigi Veronelli

Da dove nasce la fonte di ispirazione di Sommelier Wine Box, fra le tante menti illuminate che hanno contribuito a rendere grande il vino italiano? Da Luigi Veronelli.

La nostra fonte di ispirazione – altissima – è Luigi Veronelli (1926-2004), Gino per gli amici.

Vita e battaglie di Luigi Veronelli

Studente di filosofia, editore anarchico, star televisiva, innovatore nel campo della critica, leader di battaglie epiche a favore della qualità, per primo comprende che cibo e vino sono cultura. E per questo concetto si batte tutta la vita.

Intellettuale leggendario, Veronelli ha avuto la capacità di parlare ai contadini (quando la parola contadino era dispregiativa!) e per loro ha combattuto battaglie straordinarie. Li chiamò vignaioli. Dava loro il pensiero e la visione del futuro e ne riceveva in cambio la linfa che nutriva il suo spirito libero. I vignaioli sono stati i protagonisti del “Rinascimento del vino italiano” e Veronelli il regista filosofo di questa stagione straordinaria: ne disegnò l’architettura e la divulgò.

Linguaggio di Luigi Veronelli

Creò un nuovo linguaggio del vino: un linguaggio asciutto – spesso graffiante -, essenziale ed emozionante. Le parole di Veronelli sono avanguardia, ancora oggi.

Ispirandosi ai francesi, coinvolse i piccoli viticoltori spronandoli a valorizzare i vitigni autoctoni, a usare i carati (le botti che i francesi chiamano barrique, usate per affinare vini speciali e distillati), a ridurre la resa della vigna favorendo la qualità.

Coltura e cultura per Veronelli

Quei produttori, scovati da Veronelli – fino a quel momento duri e umiliati – si sono piano piano aperti al mercato, hanno privilegiato la qualità sulla quantità, hanno innovato senza mai tradire la tradizione, hanno aperto le loro cantine, hanno creduto nel proprio lavoro.

La sua battaglia per l’identificazione vino-territorio, portata avanti dagli anni sessanta, fu avveniristica e pose le basi per quella che oggi chiamiamo sostenibilità.

“Poeta del vino mondiale” secondo Josko Gravner (grande vignaiolo friulano), Luigi Veronelli ha svolto un ruolo cruciale nella riabilitazione del valore della cultura materiale convinto che coltura e cultura determinino il progresso.

Valorizzare il vino italiano, oggi

È da questo punto che nel 2018 Sommelier Wine Box è voluto partire, per fare la propria parte in questo processo di valorizzazione, perché tanta è ancora la strada da fare.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento