Matilde Poggi, Le Fraghe

Matilde Poggi, Le Fraghe

Amo il paesaggio che mi circonda, che ha accompagnato ogni momento della mia vita: il Monte Baldo che domina a nord, il Lago di Garda con un clima tipicamente mediterraneo, la Valdadige lungo la quale scendono i venti freschi. Amo la terra, ogni metro diversa, portata qui dai ghiacciai che hanno scavato il bacino del Lago e la valle dell’Adige in epoca antichissima. Tutto quello che faccio in vigna è teso al rispetto e alla conservazione di quelle espressioni uniche e irripetibili di territorialità che solo nei miei vini ritrovo.

– Matilde Poggi, Le Fraghe

Poco lontano dalle rive del Garda si distende l’azienda agricola di Matilde Poggi e della sua famiglia. Terza di sei fratelli, coltiva le vigne e produce i suoi vini a Cavaion Veronese, nel cuore del Bardolino.

Cresciuta nel mondo del vino, sin da piccola dopo la scuola, aiutava a vendemmiare e immaginava le vigne andare in letargo in inverno per risvegliarsi in primavera. Da sempre è affascinata dalla terra – quell’universo semplice e grandioso che avanza a ritmo di danza – e presto si fa strada in lei la volontà di prenderne parte attiva.

Negli anni Ottanta è tra le poche donne in prima linea nel mondo del vino.

Matilde lavora in modo sperimentale, testando varietà, sistemi di allevamento e uvaggi, animata dal coraggio di interpretare il territorio in modo indipendente, nel rispetto di una terra che sente di dover preservare per gli uomini di domani.

Della cantina “Le Fraghe” abbiamo selezionato:

  • Bardolino Chiaretto Rodòn
  • Bardolino