Nicola Bettinazzi sommelier

Nicola Bettinazzi

Nicola Bettinazzi

Ci porta alla scoperta dei VINI DI LAVA

Per guidare Tappa #35 di Sommelier Wine Box (febbraio 2021) ci siamo rivolti all’appassionatissimo Nicola Bettinazzi.

Ecco la sua storia:

«Mi sono avvicinato al mondo del vino nei miei anni padovani, da studente di Psicologia all’Università… ero frequentatore assiduo di una piccola enoteca in Piazza delle Erbe assieme a un gruppo di amici, come me studenti fuori sede. Assieme, grazie ai tanti assaggi, abbiamo iniziato ad apprezzare a fondo i vini tipici delle varie zone di Italia.

Il vino faceva parte della nostra cultura, la condivisione e l’assaggio strumenti di dialogo e di scoperta.

Quella passione era destinata a crescere: mi specializzai quindi in ambito enogastronomico, frequentando i corsi di degustazione WSET (che sto ora concludendo, presso l’Austrian Wine Accademy), corsi di degustazione di birra e di olio extravergine di oliva, cui seguì un Master of Business Administration con specializzazione in Food and Wine alla Bologna Business School.

Da anni, questa passione si è trasformata in una professione, un percorso che di giorno in giorno mi sprona a conoscere sempre di più questo mondo così incredibile e affascinante. Sono presidente di un’associazione che promuove l’enogastronomia, organizzando corsi di formazione e degustazioni, ma anche valorizzando il recupero di alcuni vigneti storici che raccontano la storia delle nostre valli trentine.»

Nicola Bettinazzi

Nicola Bettinazzi sommelier
Cristina Mercuri sommelier

Cristina Mercuri

CRISTINA MERCURI

Wine Educator e Consultant

Ci ha portato alla scoperta dei ROSSI DEL TRENTINO

Per guidare Tappa #34 di Sommelier Wine Box (gennaio 2021) ci siamo rivolti a una grande sommelier: Cristina Mercuri.

Ecco la sua storia:

«Poco più che adolescente una trasmissione TV mi instilla la curiosità per il vino: i suoi profumi, le tecniche di fermentazione, le composizioni chimiche… La vita poi prende il suo corso, fra la laurea in giurisprudenza e l’avvio di una impegnativa carriera forense.

Ma quella curiosità mi rimane dentro e prima divento sommelier, poi decido di lasciare tutto per dedicarmi al vino. Così cambio vita, con determinazione e molto studio.

Oggi sono Wine Educator e tra le 10.000 persone al mondo in possesso del diploma WSET, con una lunga esperienza su vini italiani e stranieri, oltre che distillati; e punto a diventare uno fra i 400 Masters of Wine del mondo.

La mia formazione e i corsi che rilascio hanno l’obiettivo di diffondere una cultura del vino seria, internazionale e al passo con i tempi, per questo punto molto ai corsi WSET in Italia.

Credo nella competenza, nella determinazione, nello studio continuo sorretto dalla passione.»

Cristina Mercuri

Cristina Mercuri sommelier
Nicola Bonera sommelier

Nicola Bonera

NICOLA BONERA

Migliore sommelier d’Italia 2010

Ci ha portato alla scoperta del GRANDE PIEMONTE

Per guidare Tappa #33 di Sommelier Wine Box (dicembre 2020) ci siamo rivolti a un grande sommelier: Nicola Bonera.

Ecco la sua storia:

«Un percorso iniziato presto, il mio.

Tutto parte dagli studi all’istituto alberghiero, che mi danno l’occasione di vincere il concorso di miglior sommelier junior degli istituti alberghieri italiani e di trasformare in determinazione la timidezza iniziale.

Poi sono diventato sommelier e da allora i passaggi sono stati tanti: ho lasciato il mondo della ristorazione a tempo pieno e iniziato a insegnare in vari istituti alberghieri, sono diventato relatore ai corsi AIS e ho partecipato a tantissimi concorsi. Con molto impegno e un pizzico di fortuna ho raggiunto traguardi che non avrei immaginato 20 anni fa.

Molti i successi, come il titolo di miglior sommelier della Lombardia nel 2002 e il trofeo Franciacorta per il miglior sommelier d’Italia nel 2010, vittorie che vanno aggiunte ai vari Master sui vitigni e territori d’Italia.

Numerosi sono stati anche i piazzamenti e le sconfitte, altrettanto utili per migliorare la mia conoscenza. Oggi mi divido tra l’attività di formatore per i partecipanti ai nostri corsi e la consulenza per ristoranti per i quali strutturo le carte dei vini, con la stessa passione e curiosità degli inizi

Nicola Bonera, migliore sommelier d’Italia

Nicola Bonera sommelier
Laura Bertozzi sommelier

Laura Bertozzi

LAURA BERTOZZI

La sommelier commercialista

Ci ha portato alla scoperta di GRANDI VINI BIODINAMICI

Per guidare Tappa #32 di Sommelier Wine Box (novembre 2020) ci siamo rivolti a Laura Bertozzi, da sempre amica di Sommelier Wine Box 💚

Ecco la sua storia:

«Ho due grandi passioni: il mare ed il vino. Per questo ho scelto di vivere a 200 metri dal mare e di diventare sommelier.

Più imparavo, più la mia passione diventava sempre più profonda e mi ha portata ad aprire il mio blog e poi il mio canale Youtube DIVINO TV, disponibile anche sul mio IGTV.

Pian piano, e in modo del tutto naturale, l’hobby si è trasformato in lavoro ed oggi, senza mai smettere di studiare e degustare, mi occupo di valorizzazione e sviluppo strategico per vignaioli, enoteche e ristoranti, partendo dalla formazione e dall’informazione. Un’enorme fortuna aver trasformato in hobby il core business delle mie consulenze!

I miei mantra sono “Terroir” e “Rispetto della Natura: anche noi siamo suoi ospiti!”»

Laura Bertozzi, la “sommelier commercialista”

Laura Bertozzi sommelier
sommelier Marco Barbetti

Marco Barbetti

MARCO BARBETTI

Migliore sommelier d’Italia 2018

Ci porta alla scoperta di autoctoni che non sono secondi a nessuno!

Per guidare Tappa #31 di Sommelier Wine Box (ottobre 2020) ci siamo rivolti a Marco Barbetti, migliore sommelier d’Italia FISAR 2018 che ci ha raccontato la sua storia:

“Il primo approccio serio che ho avuto con il vino è stato nel 2007, folgorato – come succede a molti – dalla magia e dallo stupore che si provano percependo i profumi regalati dalla degustazione di un bicchiere.

Dopo quella “prima volta”, ho iniziato il mio percorso di formazione con i corsi sommelier F.I.S.A.R., grazie ai quali mi sono appassionato per sempre a ogni sfumatura di questo mondo così pieno di passione. Il legame era ormai creato: più imparavo e più scoprivo nuove cose da imparare, per cui ho proseguito diventando relatore e direttore di corso. E poi mi divertivano tantissimo gli aspetti pratici, tra cui l’elegante mondo dei servizi, che ho approfondito seguendo un master dell’associazione, diventando poi responsabile dei servizi per la mia delegazione, Bareggio.

Nel 2017 ho deciso di mettermi in gioco iscrivendomi al concorso “Miglior Sommelier dell’anno 2018” indetto da F.I.S.A.R. I dodici mesi successivi di studio quotidiano, con il fondamentale supporto di amici e colleghi, si sono infine conclusi con la mia vittoria.

Oggi, oltre alle attività di delegazione mi dedico alla scoperta di nuove realtà produttive, convinto che le emozioni nel vino non le regali il nome, ma la passione e la tecnica con le quali lo si realizza. Inoltre partecipo al podcast Il vino lo porto io, con il quale sviluppo la parte più ludica, sugli abbinamenti cibo-vino.”

Marco Barbetti – migliore sommelier d’Italia 2018

 
sommelier Marco Barbetti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su reddit
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Simone Celeghin sommelier

Simone Celeghin

SIMONE CELEGHIN

Alla scoperta di cantine che in fazzoletti di terra creano vini eccellenti!

Per guidare Tappa #30 di Sommelier Wine Box (settembre 2020) ci siamo rivolti al sommelier Simone Celeghin, che ci ha raccontato la sua storia:

“Un dovere nei confronti di mio nonno paterno Virgilio, orgoglioso contadino e intenditore di vino, che coltivava il sogno di avere almeno un nipote che studiasse agraria per continuare la tradizione di famiglia, grazie alla quale si erano superate le due grandi guerre mondiali.

Così ho cominciato, a 14 anni, le scuole Superiori con indirizzo “Industrie Agrarie – Enologia” appassionandomi ogni giorno di più della materia, con il desiderio costante e ancora attuale di scoprire ogni piccola realtà che il nostro bel paese ci offre, dal punto di vista enologico e gastronomico.

Mi sono diplomato Enologo per poi approcciare l’AIS-Venezia a 19 anni, iniziando così a girare il mondo come ambasciatore del buon bere e del buon mangiare italiano, lavorando con realtà importanti quali le crociere di lusso e diversi ristoranti stellati.

Oggi sono Beverage Manager & Head Sommelier al JW Marriott Hotel Venezia.”

Simone Celeghin – sommelier del mese

 
Simone Celeghin sommelier
sommelier Marco Casadei

Marco Casadei

MARCO CASADEI

Alla guida di una tappa sulla mitica albana!

Per guidare Tappa #29 di Sommelier Wine Box (agosto 2020) ci siamo rivolti ad Marco Casadei, che ci ha raccontato la sua storia:

“Sono nato e cresciuto in Romagna e già il mio cognome tradisce le mie origini.

La mia passione per il vino nasce un po’ per caso e poi esplode, portandomi a viaggiare per l’Italia mosso da una voglia innata di scoprire sempre di più.

Un percorso che mi ha portato a diventare sommelier nel 2013, poi docente AIS, a vincere il master del Friulano 2016, il Master del Sangiovese nel 2017 e sempre nello stesso anno il primo Master dell’albana.

Ho da sempre sposato la mia passione per il vino e per il cibo con il mio lavoro e su questo meraviglioso connubio ho potuto arricchire ogni giorno il mio bagaglio di conoscenze.

Un percorso bellissimo fatto di profumi, sapori, ma anche di racconti e di vite passate in mezzo ai filari… ecco, proprio a questi racconti e alle passeggiate in vigna con i produttori non potrei mai rinunciare!”

Marco Casadei – sommelier del mese

 
sommelier Marco Casadei
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su reddit
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
sommelier Alessia Taffarel

Alessia Taffarel

ALESSIA TAFFAREL

Alla guida di una tappa sui vini siciliani

Per guidare Tappa #28 di Sommelier Wine Box (luglio 2020) ci siamo rivolti alla sommelier Alessia Taffarel, che ci ha raccontato la sua storia:

“Cresco vicinissima al mondo dell’ospitalità e lontanissima da quello del vino.

La fretta di crescere e di avere responsabilità mi porta dalle stagioni in montagna alla scuola alberghiera, e lì i miei occhi hanno riconosciuto la strada che volevo affrontare. La permanenza in Francia, in un grande ristorante, mi ha poi aperto un mondo meraviglioso. 

Il vino mi ha portato non solo nozioni e conoscenza ma anche una migliore visione del mondo. 

Ora, da qualche anno sono assistente maitre e sommelier in un ristorante stellato a Milano, dove posso dedicarmi all’ospitalità e al vino: per me da sempre due strade con la stessa pendenza.”

Alessia

 
sommelier Alessia Taffarel
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su reddit
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
André Senoner sommelier

André Senoner
grande promessa del vino italiano

andré senoner

Grande promessa del vino italiano

Ha guidato la tappa: “dalla tradizione dei padri all’innovazione dei figli”

Per guidare la Tappa #26 di Sommelier Wine Box (maggio 2020) ci siamo rivolti ad André Senoner, che ci ha raccontato la sua storia.

“Per guidare Tappa #26 di Sommelier Wine Box (maggio 2020) ci siamo rivolti ad André Senoner, grande promessa del vino, classe 1992, che ci ha racontato la sua storia:

“Nasco a Bolzano nel 1992, annata difficile per molti vini in Italia: tutte le forze della natura si concentrano su di me – diciamo – e non vengo poi male… Sono della Val Gardena, nel cuore delle calme Dolomiti, terra più di sciatori che di uomini di vino. Ma io mi appassiono a questo mondo e nel 2014 mi diplomo sommelier professionista, da qui inizio altri percorsi formativi: degustatore, direttore della squadra servizi dell’AIS Alto-Adige e partecipo alla stesura della Guida Vitae, i migliori vini d’Italia. Inoltre ottengo il diploma WSET Wine & Spirits Award.

Nel frattempo tra il lavoro in grandi stellati (tra cui il tre stelle Michelin Rosa Alpina-St. Hubertus di San Cassiano nel ruolo di Capo Sommelier), mi metto in gioco con le competizioni! Arrivano importanti traguardi come 1° classificato al Trofeo del Soave 2019, Miglior comunicatore del Master Chianti Classico 2020.

Sogni per il futuro? Voglio di più e aspiro a vincere altri concorsi AIS e a salire sul palco dei contendenti al titolo di miglior sommelier d’Italia, oltre a trovare una realtà ristorativa che sia in grado di lasciare libero sfogo alla mia fantasia.”

André

 
André Senoner sommelier
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Simone Vergamini
1° posto al Gran Premio del Sagrantino 2015 e nel Master del Sangiovese 2016

SIMONE VERGAMINI

Alla guida di una tappa all’insegna dei vini di Lucca

Per guidare Tappa #27 di Sommelier Wine Box (giugno 2020) ci siamo rivolti a Simone Vergamini, che ci ha racontato la sua storia:

“La mia passione per il vino nasce più di vent’anni fa, un po’ per caso – o per destino come mi piace pensare – grazie all’assidua frequentazione di ristoranti, la mia altra grande passione. Sommelier AIS dal 2012, il diploma è stato un punto di partenza per nuove esperienze. Da allora ho conseguito le certificazioni dell’Associazione Italiana Sommelier, creato il mio blog Wineafterwine e avviato un percorso fatto di viaggi, eventi e concorsi (sempre svolgendo il mio precedente lavoro). Ai concorsi devo moltissimo in termini di crescita personale e professionale: 1° posto al Gran Premio del Sagrantino 2015 e nel Master del Sangiovese 2016, vice campione di Toscana per 4 edizioni consecutive e 3° al Miglior Sommelier d’Italia 2018, oltre ad altri importanti piazzamenti nazionali.

Nel 2017 ho lasciato la precedente professione per seguire in tutto la mia passione e ho creato la mia azienda, per offrire le mie competenze attraverso consulenze e servizi di formazione nel mondo del vino. Dell’anno successivo la mia piccola enoteca online, Uvaggio.

Come il vino sono in continua evoluzione e studio ogni giorno per migliorarmi!”

Simone

 
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su reddit
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email