ALESSANDRO TUPPUTI

Sommelier de La Madernassa

Ci porta dalla Puglia al Piemonte, alla scoperta di vini di piccolissime cantine, da abbinare “al contrario”

Per guidare Tappa #40 di Sommelier Wine Box (luglio 2021) ci siamo rivolti ad Alessandro Tupputi, sommelier de La Madernassa (2 stelle Michelin) che ci ha raccontato la sua storia:

“La mia passione per il vino inizia presto, quando sin da ragazzo mi esaltava l’idea di cogliere i gusti delle persone anche senza conoscerle. Il vino mi ha permesso di evolvere, studiare e migliorare, senza restare mai ancorato alle mie vecchie certezze. Le prime esperienze nella ristorazione, dopo gli esordi nella mia Barletta, sono state all’estero, in un hotel di lusso in Ontario, poi a Dubai e a Tokyo. Al mio rientro in Italia, inizio a lavorare come sommelier nel ristorante di Villa Maiella, a Guardiagrele in Abruzzo.

Ma è a La Madernassa che ho potuto mettere in campo appieno la mia filosofia legata ai piccoli prouttori. Lavorare con lo chef Michelangelo Mammoliti è per me una grandissima opportunità di crescita, una sfida continua che ogni giorno mi spinge a confrontarmi con piatti complessi, sempre alla ricerca di nuovi abbinamenti che possano degnamente esaltare dei sapori unici.

Questa continua ricerca, insieme alla filosofia green dello chef, mi ha permesso di approfondire moltissimo le mie conoscenze sui vini biologici, biodinamici e triple A. Qui, ho avuto l’incredibile opportunità di creare una carta dei vini di settecento etichette, una carta che dà spazio ai piccoli produttori, cioé ai custodi della ricchezza di sapori e dei terroir italiani, che producono vini di altissima qualità, unici nel loro genere.

Con passione rivolgo sempre il mio sguardo alla qualità e continuerò sempre con entusiasmo a ripetere il mio mantra: “non esiste un vino cattivo, solo dei cattivi abbinamenti”.

Una parte importante del mio lavoro è dedicata al raccontare il vino, un prodotto che il cliente non conosce e che io non ho realizzato: per questo è fondamentale avere un rapporto diretto con chi lo produce.

Proporre le etichette di piccoli produttori è per me una scelta consapevole, fatta per far vivere un’esperienza nuova ai clienti. La stessa che voglio farvi vivere in questa selezione.”

Alessandro Tupputi

 
alessandro tupputi sommelier
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp