Riesling Germania

Quello che c’è da sapere sui vini tedeschi

La considerazione che meritano i vini tedeschi è superiore a quella che diamo loro. La maturazione stessa delle uve è una vera sfida a questa latitudine. Queste limitazioni diventano risorse preziose nelle aree dove si realizzano le condizioni perfette, il che consente alla Germania di raggiungere straordinarie vette qualitative. La bassa gradazione alcolica dei vini tedeschi li rende più facilmente approcciabili, mentre l’acidità li fa adatti all’invecchiamento. Ma vediamo quello che c’è da sapere sui vini tedeschi.

Lo facciamo in pochi e semplici punti.

Storia della viticoltura in Germania

La vite si coltiva in Germania dall’invasione dei Romani in poi e si attesta sin dall’antichità lungo il corso della Mosella e sulla riva sinistra del Reno. A metà Ottocento la viticoltura era così importante in queste zone che vengono istituite varie scuole di enologia.

La viticoltura tedesca oggi

La coltivazione della vite avviene nella Germania centrale e del Sud Ovest; prevalentemente lungo il corso del Reno e i suoi affluenti, e lungo la Mosella.

Coltivare la vite così a Nord è difficile ma è possibile grazie alle correnti calde che arrivano dall’Atlantico. Il clima fresco contribuisce a far maturare lentamente le uve, consentendo la formazione di estratto e di sostanze aromatiche e, soprattutto, inducendo loro una notevole acidità, la principale caratteristica dei vini tedeschi.

I vitigni della Germania

75% dei vitigni tedeschi è a bacca bianca. Su tutti, il Riesling renano (in particolare nella Mosella e nel Rheingau) si esprime a livelli qualitativi altissimi. Si tratta di un’uva che matura tardi, resistente al freddo dell’autunno, durante il quale sviluppa molto zucchero e si arricchisce di acidità. Tutto questo determina delicatezza e sensazioni fruttate (quando il vino è giovane) mentre con il tempo si sviluppano sentori speziati e di idrocarburi.

Altri vitigni importanti tedeschi sono Sylvaner, Spätburgunder (Pinot nero), Portugieser, Dornfelder e Trollinger a bacca rossa; Müller-Thurgau, Kerner, Bacchus e Ruländer (Pinot grigio) a bacca bianca.

La classificazione dei vini tedeschi

È regolamentata da una legge del 1971, perfezionata nel 1994

Queste, le tipologie

1. Vini da tavola

divisi inTafelwein (a loro volta provenienti da uve interamente prodotte in Germania o importato da altri paesi dell’Unione Europea)

e Landwein, vini regionali

2. Vini di qualità, divisi in

2.1 Vini di qualità da regione determinata (Qualitätswein bestimmter Anbaugebiete o QbA)

2.2 Vini di qualità con predicato (Qualitätswein mit Prädikat o QmP)

Ma la classificazione dei vini tedeschi si basa anche su parametri legati al grado di maturazione delle uve. E quindi i Prädikatswein si dividono in

1. Sekt: spumanti di qualità, da uve non particolarmente mature

2. Kabinett: vini leggeri, poco alcolici, secchi

3. Spätlese: vini più intensi e strutturati, secchi o abboccati da uve vendemmiate tardivamente

4. Auslese: vini prodotti solo nelle migliori annate, da uve molto mature e selezionate

5. Beerenauslese: vini prodotti da uve attaccate dalla muffa nobile (Botrytis Cinerea), i cui acini sono selezionati a mano

6. Trockenbeerenauslese: vini prodotti solo nelle migliori annate, con uve appassite selezionate e attaccate dalla muffa nobile

7. Eiswein: vini da uve ghiacciate

I distretti vinicoli della Germania e i relativi vitigni

Sono 13 le regioni di produzione di vino di qualità in Germania.

distretti vino tedesco

Pfalz

Una zona di 80 km che ospita la maggior parte dei vigneti tedeschi, il cui asse principale è dato dal fiume Reno. Il vitigno più diffuso è il Riesling ma trovano spazio anche Weissburgunder, Gewürztraminer, Spätburgunder, Ruländer, Kerner, Müller-Thurgau, Morio-Muscat e Scheurebe.

Ahr

Zona a Sud di Bonn, dove si producono vini bianchi secchi e rossi fruttati. I principali vitigni sono Riesling, Müller-Thurgau (a bacca bianca), Pinot Nero e Portugieser (a bacca nera).

Mosella-Saar-Ruwer

La zona, nota anche solo come Mosella, si estende lungo il corso dei tre fiumi. Di grandissimo fascino per il vino, presenta i vigneti più scoscesi di tutta la Germania, che rendono la coltivazione molto difficile. Il successo della Mosella si deve al Riesling, che qui raggiunge vette qualitative altissime, nonché agli Eiswein. Nel mese di giugno, proponiamo due Riesling nella nostra box: la trovi qui.

Nahe

Sorge lungo il corso del fiume Nahe ed è caratterizzata da una grande eterogeneità di suoli (ardesia, quarzite, sabbia, medio impasto alluvionale). Per questo, alcuni vini hanno spiccata acidità, altri sono più morbidi e leggeri, altri molto eleganti. I vitigni coltivati sono Müller-Thurgau, Riesling, Sylvaner.

Rheingau

Una piccola zona a Ovest di Francoforte, la più rappresentativa del bacino del Reno. I terreni qui sono ricchi di argilla, quarzite e marna (simili a quelli della Borgogna). Il Riesling costituisce l’80% delle uve coltivate.

Rheinhessen

A Sud di Rheingau, è la regione del vino tedesca più estesa. Situata lungo il corso del Reno, produce soprattutto Sylvaner ma anche Kerner, Bacchus, Müller-Thurgau.

Mittelrhein

Zona a Nord, vicino a Bonn e lungo il corso del Reno, con i vigneti coltivati a terrazze. Il paesaggio lungo il Reno è tutelato dall’Unesco. Le vigne stanno su terrazzamenti e il terreno è tendenzialmente argilloso con ardesia. I vini bianchi prodotti sono ottenuti principalmente da Müller-Thurgau, ma si producono anche Riesling e spumanti Sekt.

Franken

Una zona posta lungo le anse del fiume Meno. I vitigni più coltivati sono Müller-Thurgau e Sylvaner, assieme al Riesling (che qui tuttavia fatica a maturare per via del clima continentale).

Württemberg

Le vigne, qui, si trovano lungo le rive del fiume Necktar. Sebbene sia coltivato anche il Riesling, la zona è più vocata per i vitigni a bacca rossa quali il Trollinger, Portugieser e Spätburgunder.

Sassonia-Saale-Unstrut

Il distretto vinicolo più a Nord della Germania, centro di una delle aree del vino tedesche più antiche. Le varietà più coltivate sono Müller-Thurgau, Sylvaner e Pinot Bianco, per vini leggeri e morbidi, da bere giovani.

Sachsen

Il distretto del vino più a Ovest in Germania, situato lungo le rive del fiume Elba. Qui si produce il Meissnerwein, un vino secco molto particolare, dal bouquet molto pronunciato. Vitigno coltivati sono Riesling e Müller-Thurgau, ma anche Elbling e Auxerrois.

Hessiche Bergstrasse

Il più piccolo distretto della Germania, caratterizzato da suoli basaltici su cui si coltivano Riesling, Müller-Thurgau e Pinot Grigio. I vini sono aromatici, ricchi e strutturati.

Baden

La zona più a Sud in Germania, posta lungo il lato destro del Reno. Il Müller-Thurgau predomina assieme al Sylvaner. In quest’area si produce anche un popolare rosato, il Weissherbst.

Nel mese di giugno, in occasione degli Europei di calcio, proponiamo per la prima volta una box anche con vini tedeschi. Scopri la selezione ⤵️

viti Germania
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento