SIMONE CELEGHIN

Ci porta alla scoperta di cantine che in fazzoletti di terra creano vini eccellenti

Per guidare Tappa #30 di Sommelier Wine Box (settembre 2020) ci siamo rivolti ad Simone Celeghin, che ci ha raccontato la sua storia:

“Un dovere nei confronti di mio nonno paterno Virgilio, orgoglioso contadino e intenditore di vino, che coltivava il sogno di avere almeno un nipote che studiasse agraria per continuare la tradizione di famiglia, grazie alla quale si erano superate le due grandi guerre mondiali.

Così ho cominciato, a 14 anni, le scuole Superiori con indirizzo “Industrie Agrarie – Enologia” appassionandomi ogni giorno di più della materia, con il desiderio costante e ancora attuale di scoprire ogni piccola realtà che il nostro bel paese ci offre, dal punto di vista enologico e gastronomico.

Mi sono diplomato Enologo per poi approcciare l’AIS-Venezia a 19 anni, iniziando così a girare il mondo come ambasciatore del buon bere e del buon mangiare italiano, lavorando con realtà importanti quali le crociere di lusso e diversi ristoranti stellati.

Oggi sono Beverage Manager & Head Sommelier al JW Marriott Hotel Venezia.”

Simone Celeghin – sommelier del mese

 
Simone Celeghin sommelier
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su reddit
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email