Vini e acqua

Sai che l’acqua influenza il vino?

Ci siamo chiesti come l’acqua – del fiume, del lago, del mare – influenzi la coltivazione della vite. Perché sì: l’acqua influisce sul vino più di quanto si possa pensare.

Ecco una piccola guida per orientarsi tra i vini di fiume, di lago e di mare.

VINI DI FIUME

Iniziamo dai fiumi, perché sono davvero elementi che scolpiscono le mappe enologiche dei territori. Basti pensare alla Loira o al Rodano e ai loro mitici paesaggio del vino. Oppure, in Italia, ai sedimenti trasportati dal Tevere che hanno contribuito a determinare la DOCG Torgiano. I fiumi regolano l’umidità e la temperatura, oltre a favorire il drenaggio del terreno.

VINI DI LAGO

Il lago mantiene il clima mite, creando le condizioni migliori per la crescita della vite. Questo accade sia nelle regioni calde, dove il lago mantiene più fresco rispetto all’area circostante, sia nelle zone più fredde, dove l’azione del lago è invece quella di conservare il calore.

Se i laghi sono vulcanici, poi, i vini di quel territorio acquistano caratteristiche peculiari, dovute alle specificità del suolo. Ecco quindi profumi complessi, sapori sapidi e minerali, spiccata acidità

Anche i laghi di origine glaciale, circondati dalle colline formate da detriti trascinati a valle, presentano un suolo ricchissimo, perfetto per la coltivazione della vite.

VINI DI MARE

Anche il mare mitiga il clima, attenuando gli sbalzi termici.

La sua brezza, poi, accarezzando le vigne, toglie l’umidità proteggendo dalle infezioni fungine e consentendo all’uva di mantenersi più sana.

I profumi del mare e la salsedine regalano ai vini un carattere salino e delle note minerali che ne esaltano la personalità. Nei casi di vigne particolarmente vicine al mare, poi, l’acqua viene letteralmente nebulizzata sulle vigne dal vento, marcando così il bouquet aromatico dell’uva. Si pensi allo zibibbo, quando è coltivato vicino al mare, e a come la sua tipica aromaticità venga compensata dalle profonde note iodate.

Nella sua forza e immensità, l’influsso del mare sul vino si può spingere ben oltre il territorio di riferimento, influenzando anche zone lontane dalla costa.

C’è anche chi ha tentato la spumantizzazione nel fondo marino, al largo delle coste di Portofino. Del resto entrambi, il mare e il vino, sono fonte di ispirazione infinita per i sognatori.

E se sei incuriosito dal tema dell’acqua, questa volta in relazione alla crescita della vite, clicca qui sotto ⬇️

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento