viti

Il Molise esiste, e produce grandi vini

Tappa #14

La tappa #14 di Sommelier Wine Box (maggio 2019, guidata dal grande Carlo Pagano – migliore sommelier di Abruzzo e Molise) è stata all’insegna del Molise, che esiste e produce grandi vini!

In questa regione, infatti, si produce vino da prima dei Romani. Già la tribù sannita dei Pentri conosceva l’arte della viticultura e più tardi Plinio elogia i vini di Isernia come tra i migliori d’Italia.

Se nel Settecento la vite è capillare nelle aree interne del Molise è il secolo successivo che esplode la volontà di valorizzare le sue risorse enologiche.

Ma la migrazione e gli avvenimenti nefasti della Seconda Guerra Mondiale sanciscono un tragico abbandono della coltura della vite soprattutto nelle aree interne.

Negli ultimi 20 anni insieme alla volontà generale di ritorno alla tradizionalità, le aziende molisane stanno riscoprendo le loro viti autoctone, come la famosa Tintilia, portabandiera della rinascita regionale, con una produzione di nicchia che stupisce anche i palati più esigenti per la sua “non omologazione”.

È un vitigno che si trova solo in Molise, la regione che esiste e che resiste!

Ecco quindi le cantine che abbiamo scoperto assieme: Tenimenti Grieco, San Zenone e Campi Valerio.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento